Blog





  • Massetti per pavimenti in resina

    Errori

    Nel post precedente scrissi che avrei parlato di alcuni errori di posa dei massetti autolivellanti che incontro più, comunemente.

    In cantiere dopo aver avuto un colloquio con il posatore di massetti colloquio che serve a mettere in evidenza le caratteristiche che deve avere un massetto per rifiniture in resina tecnicamente detto "massetto per pavimenti resilenti", caratteristiche che sono riportate anche nella scheda tecnica dei vari produttori, nelle quali è scritto anche i vari spessori e condizioni di posa e avere avuto assoluta assicurazione dal posatore della sua indiscussa professionalità, a priori non si può mettere in discussione.

    Quando arrivo in cantiere tre, quattro giorni prima dell’inizio dei lavori per sincerarmi dei tempi e stato del cantiere stesso efaccio le giuste verifiche sul massetto, spesso mi trovo davanti a situazioni simili: :(

    Puoi richiedere, in un click, un sopralluogo gratuito e senza impegno direttamente qui




  • Il massetto per la resina

    Quale massetto per i pavimenti in resina

    I rivestimenti in resina per la loro caratteristica di non avere un loro proprio "corpo", così come le piastrelle, parquet etc.,se sono slegate dal supporto su cui sono applicate non possono garantire le necessarie prestazioni meccaniche.

    Dunque qual’è il giusto supporto per applicare la resina? In edilizia sono molte le soluzioni percorribili, dal classico impasto sabbia e cemento alla posa di piatrelle di base, soluzione spesso adottata sui massetti alleggeriti con impasto di polistirolo, ai massetti preconfezionati. Certamente il supporto, in questo caso massetto, deve essere fermo, coeso, pulito. Fermo, superficie dimensionalmente stabile; Coeso, superficie compatta non friabile e soprattutto resistente alla compressione e trazione; Pulito, senza sporco sia superficiale che di impregnazione con oli, grassi etc..

    Un impianto di riscaldamento a pavimento NON pregiudica la posa della resina, specialmente la resina BioMalta; anzi dopo i cicli di accensione e spegnimento a cui l’impianto deve essere prima sottoposto, l’applicazione della resina BioMalta consegna al cliente un supporto particolarmente idoneo a questo tipo di soluzione con una particolare piacevole sensazione tattile nel camminarci a piedi nudi.

    Allora quale massetto? Sono diverse le ditte che offrono prodotti altamente performanti per questo uso: Ardex, Mapei, Kerakoll, Fassa Bortolo, Knauf. La prossima volta parlerò dei problemi che incontro sui massetti tipo Knauf FE 50 Tecnico o FE 80 Termico, da parte dei posatori.

    Se hai deciso di avere anche te un nuovo pavimento in resina senza fughe su di un impianto radiante a pavimento, hai bisogno di un professionista che si occupi di realizzarlo, sai che puoi rivolgerti alla mia esperienze ultra ventennale, che include la scelte e fornitura del materiale da posare, la messa in opera del nuovo pavimento o parete senza fughe, lo smaltimento e la pulizia finale degli ambienti in cui si è lavorato.

    Puoi richiedere, in un click, un sopralluogo gratuito e senza impegno direttamente qui




  • Un pavimento in resina in un casale rustico? Oh no!!!

    La resina in un casale rustico

    Tra le persone che conosco c’è Rob che con un suo socio hanno una agenzia di gestione (credo che si dica così) di ville di grande pregio, tra queste ce ne una di nome Casa Olive Questo edificio si può dire che sia lo stato dell’arte nella convivenza tra pavimenti in resina monocromatici, lisci, minimalisti con pezzi di arredo di design e non, contenuti tra mura in pietra sapientemente restaurate. Il risultato di questo mix ` straordinario nella sua eleganza discreta. Allora, un pavimento in resina in un casale rustico? Perchè no!

    Se hai deciso di avere anche te un nuovo pavimento senza fughe nel tuo casale, hai bisogno di un professionista che si occupi di realizzarlo, sai che puoi rivolgerti alla mia esperienze ultra ventennale, che include la scelte e fornitura del materiale da posare, la messa in opera del nuovo pavimento o parete senza fughe, lo smaltimento e la pulizia finale degli ambienti in cui si è lavorato.

    Puoi richiedere, in un click, un sopralluogo gratuito e senza impegno direttamente qui




  • In Toscana via libera a chi si autocostruisce la casa

    Autocostruzione in Toscana

    Oggi ho letto con piacere questo articolo, speriamo sia il primo passo per avere finalmente riconosciuto il diritto a costriuirsi una casa, diritto tra l'altro riconosciuto dalla Costituzione.

    Questo il link per approfondire l'argomento Autocostruzione in Toscana

    L’associazione sta creando una rete di volontari che potranno in maniera gratuita donare il proprio tempo e capacità presso questi cantieri, dove verranno ospitati e dove ci sarà un importante scambio di saperi e condivisione di principi e di esperienze.